Più di 20 ristoranti regionali a Milano, divisi per regione d’origine


Cena, Pranzo / mercoledì, gennaio 13th, 2021

Articolo scritto dalla contributor Margherita Castronuovo 

Quanto ci manca sederci a mangiare nei nostri posti preferiti lo abbiamo già detto, vero? Nonostante il periodaccio, però, non vogliamo perderci d’animo. Per questo abbiamo deciso di fornirvi una nostra lista di tutti i ristoranti regionali a Milano che secondo noi vale la pena provare: in attesa di tornare a goderci una cenetta in loco, molti di questi possono essere un’idea anche per un asporto diverso dai soliti pizza e sushi!

Ristoranti Porta Romana - Abbottega
© Abbottega

I ristoranti regionali a Milano regione per regione

Piemonte: Ristorante “Cantina Piemontese” in zona Missori/Duomo

Cominciamo dal Piemonte: uno dei ristoranti più frequentati del centro è certamente la Cantina Piemontese, un locale abbastanza chic, che si trova esattamente dietro la sede centrale dell’Università Statale di Milano. La cucina proposta è quasi esclusivamente piemontese, con qualche piatto lombardo (o comunque del nord Italia); i prezzi non sono popolari, ma la qualità è buona: di certo non un ristorante da studenti, ma per un’occasione speciale ve lo consiglierebbero molti milanesi! Vi lasciamo qui il menù, che varia spesso.

Cantina Piemontese
Via Laghetto, 2 (metro Duomo M1 ed M3, Missori M3)

cantina piemontese
© Cantina Piemontese

Un altro ristorante piemontese- lombardo pazzesco di cui vi ho già parlato qui è la Trattoria Masuelli in Viale Umbria. Ci rimangono da provare i ristoranti piemontesi a Milano Trattoria Aurora in Porta Genova e Alla cucina delle Langhe in Moscova. Se li conoscete già e vi sono piaciuti, potete lasciarci un commento sui nostri canali social!

Liguria: Ristorante “U barba” in zona Porta Romana/Lodi T.I.B.B. 

Un ristorante regionale famosissimo a Milano è U Barba, ristorante osteria genovese. C’è a chi non fa impazzire, soprattutto per i prezzi, non bassi: io personalmente mi sono trovata molto bene. Il locale è molto carino, la focaccia genovese che ti portano al posto del pane è fantastica e i testaroli al pesto… beh, sono i Testaroli al Pesto. Per me spettacolari. Vi lasciamo qui il menù: da non perdere, secondo me, anche la farinata. 

Ristorante Osteria Ubarba
Via Pier Candido Decembrio, 33 (metro M3 Porta Romana e Lodi T.I.B.B.)

ristoranti regionali milano ubarba
© Serena Milici

Un locale in cui mangiare focaccia genovese è poi Fiordiponti, in Porta Romana, dove si fa un aperitivo niente male, e per il take-away consiglio Focaccerie Genovesi in zona Lima.

Lombardia: Antica Hostaria della Lanterna in zona Crocetta

Di ristoranti milanesi tipici vi abbiamo parlato in tanti articoli. Un posticino un po’ nascosto rispetto alle trafficate vie del centro è un ristorante a conduzione familiare, in cui la “Sciura” Paola fa da padrona: in sostanza non c’è un menù fisso, ma è lei che decide che cosa portarti, sia a pranzo che a cena, come se fosse una nonna milanese che parla dialetto e non ti dà possibilità di replica! La qualità della cucina (lombarda, appunto) è buona, i prezzi un po’ da centro, quindi non bassi, ma è un’esperienza che consiglio, soprattutto per gruppi di amici.

Antica Hostaria della Lanterna
Via Mercalli, 3 (metro Crocetta M3)

Antica hosteria della lantern
© Margherita Castronuovo

Da provare anche (sempre in centro) la Dogana del Buon Gusto (qui la recensione), Risoelatte che per me è meraviglioso, ma anche Osteria la Piola in zona Lima, il famosissimo Al Garghet, Trattoria Amici Miei e Acquabella di cui ha parlato Serena, Damm’atrà, di  cui vi ha già parlato Gaia; ma anche Osteria Conchetta, Trattoria Arlati, Trattoria Sabbioneda, Sciatt a porter, Dersett.. ce ne sono davvero, davvero tanti!

La Dogana del Buongusto miglior cotoletta alla milanese
© La Dogana del Buongusto

Trentino-Alto Adige: Delicatessen in Porta Venezia a Milano

Un posto in cui tornerei volentieri è Delicatessen in zona Porta Venezia: in Corso Buenos Aires e in Duomo ci sono dei punti vendita di street- food sudtirolese, mentre in viale Tunisia c’è il ristorante vero e proprio. L’interno è bellissimo, per nulla rustico, i prezzi sono altini, ma è tutto davvero buono e curato. Consiglio i canederli e i formaggi come antipasto, ma anche il risotto ai frutti di bosco non era affatto male!

Ristorante Delicatessen – L’Alto Adige a tavola
Viale Tunisia, 14 (metro Porta Venezia M1)

delicatessen
© Ristorante Delicatessen – L’Alto Adige a tavola

Un altro ristorante che propone questo tipo di cucina è Il Rifugio, in via Lomazzo, che però io non ho avuto modo di provare.

Veneto: Tramè per un pranzo veloce o un aperitivo 

Un posto alternativo che mi sento di consigliarvi è Tramè, una “tramezzineria” in Corso Garibaldi, dove si possono assaggiare tanti e diversi tramezzini, dai più classici ai più elaborati: in più quello che amo è che in settimana spesso propongono tanti spritz a prezzi davvero modici per la zona, ma anche per Milano in generale: alle volte con 4€ di spritz e 3€ di tramezzino fai un aperitivo di qualità e ti senti quasi in Veneto Qui il menù da dove potete ordinare, hanno un e-commerce con delivery personale che consegna in tutta Milano: ottimi anche per un catering.

Tramè
Piazza S. Simpliciano (metro M2 Lanza-Brera)
Via Vittor Pisani (metro M3 Repubblica – Stazione Centrale)

trame
© Tramè

Un posto di cui ho sentito tanto parlare è invece il Tascaro, in zona Porta Venezia, che fa cicchetti veneziani. Vorrei un sacco provarlo!

Emilia-Romagna: Piano – pida · anolén in Porta Venezia

Sempre sull’onda dello street-food, vi consiglio una piadineria artigianale dietro i Bastioni di Porta Venezia. Piano – pida · anolén è un locale piccolo, con pochi coperti, perfetto per una veloce pausa pranzo: a parte le piadine, si possono assaggiare altri prodotti tipici romagnoli, tra cui gli “anolini”, i tortelli tipici di Parma.

I prezzi sono contenuti, il menù ha pochi piatti, ma buoni. Anche per Piano è attivo un personale servizio di delivery: inoltre, per l’asporto, è aperta un’altra sede in via Eustachi, verso piazza Lima.

Piano – pida · anolén : Piadina gastronomica
Viale Piave, 5 (metro Porta Venezia M1)
Via Eustachi, 25 (metro Lima M1)

piada
© Piano – pida · anolén

Altri ristoranti famosi di questa regione sono la Trattoria Bolognese da Mauro in centro, Ca’pelletti in Gae Aulenti, da Giordano il Bolognese in Porta Genova, Osteria del Gnocco Fritto sui Navigli.

Umbria: la torta al testo di Testone in Porta Genova

Ancora un ristorante economico, alla mano, ma molto buono. A pochi mesi dall’apertura, pochi anni fa, Testone aveva avuto un grandissimo successo per i suoi prezzi, davvero competitivi per la zona, nonché, a mio avviso, per l’ottimo rapporto qualità-prezzo.

Io ci sono stata nel 2019 e ricordo di aver speso pochissimo per mangiare un mega tagliere di formaggi buoni e del vino della casa: per gli amanti della carne, poi, ci sono tantissimi tagli alla griglia; il tutto accompagnato dalla famosa torta al testo, una sorta di focaccia molto saporita, cotta nel forno a legna.

Testone
Via Vigevano, 3 (metro Porta Genova M2)

testone
© Margherita Castronuovo

Un altro ristorante umbro in cui sono stata (ma ha prezzi più alti) è Pretesto, vicino alla Rotonda della Besana (zona Piazza Cinque Giornate).

Puglia: Il Panzerotto in Via Spontini, in zona Lima

Lo so, voi eravate qui per scovare qualche bel ristorantino, ma di ristoranti pugliesi personalmente non ne ho mai provati: vi consiglierò quindi quella che secondo me è la migliore panzerotteria pugliese di Milano. Il Panzerotto è un locale minuscolo che sorge vicinissimo al famoso primo locale di Spontini pizza: già per questa coraggiosissima scelta i ragazzi – originari di Trani – che l’hanno aperto meritano tutto il nostro appoggio.

Il motivo per cui son venuta qui più e più volte è la qualità eccelsa dei panzerotti. Fritti al momento, dalla pasta leggerissima, poco unta, non ti appesantiscono per nulla. I prezzi sono popolari, nell’attesa si possono assaggiare i loro taralli pazzeschi. Oddio quanto mi mancano! Altri panzerotti pugliesi buonissimi a mio avviso: il Priscio in varie sedi (in centro, anche), Panzarotti in zona Bocconi. 

Il Panzerotto
Via Gaspare Spontini, 4 (metro Lima M1)

Per quanto riguarda i ristoranti pugliesi, sono conosciuti Acquasala sui Navigli, Pescaria in Gae Aulenti, il Trullo in Porta Venezia, Osteria Fornello Contadino in Moscova (qui la recensione di Serena).

Osteria Fornello Contadino recensione (4)
© Serena Milici

Sicilia: Siciliamo pane e golosità vicino alla Darsena

Vi parlo dell’ultimo e più importante street food di questo articolo, quello siculo-palermitano. Siciliamo è una gastronomia aperta subito dopo il primo lockdown da una famiglia di siciliani- milanesi, che hanno voluto portare tutte le golosità della rosticceria dell’isola sui Navigli, con prezzi incredibilmente competitivi. (Disclaimer: non ha nulla a che fare con quella della catena lì vicino, molto conosciuta).

Quando sono andata a trovarli mi sono quasi commossa per la bontà del pane e panelle, così come dello sfincione (una specie di focaccia spugnosa, al pomodoro) davvero uguali a quelli gustati a Palermo. Accorrete tutti! Fa anche delivery.

Siciliamo pane e golosità
Viale Gabriele d’Annunzio 1 (metro Porta Genova M2)

ristoranti regionali milano siciliamo
© Margherita Castronuovo

Tra gli altri ristoranti siciliani famosi c’è SlowSud, cui vi ha parlato anche Serena, Fud Bottega Sicula sui Navigli (buono!), 13 Giugno in Porta Venezia (che vorrei troppo provare!).

SlowSud Milano recensione (3)
© Serena Milici

Campania: Locanda Carmelina in Cinque Giornate

Cercate un ristorante regionale campano a Milano? Carmelina è la sorella “formato ristorante” di Marghe, Gelsomina, Giolina, Pizzium: il locale è bello come tutti quelli appena citati, propone cucina partenopea e le porzioni sono abbondanti, anche se i prezzi sono milanesi. Ho mangiato una pasta alla nerano (con zucchine fritte e provola) molto buona, i fritti li ho trovati nella norma. Ci tornerei forse per provare il pesce, che mi manca. Fa anche pizza.

Locanda Carmelina
Via Cadore, 2 (metro Porta Romana M3)

locanda carmelina
© Locanda Carmelina

Di campano vorrei provare anche Bello e Buono in Porta Romana ed Eccellenze Campane in Brera/Cairoli. Se amate la cucina cilentana, provate Li Mastri in Moscova.

Lazio: Volemose Bene in Moscova

Credo senza ombra di dubbio che la cucina laziale e romana sia una delle mie preferite: la cacio e pepe è un piatto a cui difficilmente resisto, così come sono super fan della pizza scrocchiarella e dei supplì. Vi fornirò un elenco dei ristoranti che ho provato, ma il mio preferito rimane il Volemose Bene in Moscova: i prezzi sono in linea con la zona, ma le porzioni sono abbondanti, la pasta ben condita, al dente, il vino è buono, il servizio non invadente. Perfetto per una serata tra amici.

Ristorante Volemose Bene
Via della Moscova, 25 (metro Moscova M2)

Altri posti romani che ho amato: pizzeria La Farcita in zona Lima, Romoletto street food in colonne, pizzeria Pizzottella, Abbottega e Giulio Pane e Ojo in Porta Romana, Cacio e pepe vicino ai Navigli, infine Felice a Testaccio (che ho provato a Roma, ma credo proprio sia una garanzia). Vorrei provare Nonna Maria Osteria Romana di cui vi ha già parlato Serena qui e la fantastica Osteria da Fortunata che ha aperto pochi mesi fa in Brera (c’è anche a Roma ed è un posto meraviglioso per la pasta fresca).

Nonna Maria Osteria Romana (4)
© Serena Milici

Sardegna: L’isolotto in Repubblica

Per l’ultima regione che ho provato “personalmente” (grazie se siete arrivati fin qui) vi devo innanzitutto rimandare all’articolo del “capo” (Serena) sul ristorante Gallura. Io vi parlo invece di un ristorante “storico” milanese, in cui sembra di essere rimasti fermi agli anni ’80, che si chiama L’isolotto, in zona Repubblica. Premesso che ci sono stata un po’ di tempo fa con la mia famiglia, ho un bel ricordo del pranzo. I piatti sono molto old-fashioned, anche per quanto riguarda le porzioni: portano piattoni da condividere, sia di pasta che di pesce, crudo e cotto. Prezzi altini, ma esperienza piacevole.

Ristorante L’Isolotto
Via Gustavo Fara, 10 (metro Repubblica M3)

Altri ristoranti sardi a Milano che sembrano interessanti sono la Sardina innamorata in Duomo, Sa Mesa in fondo a Corso Sempione, il famoso Vento di Sardegna in Sant’Ambrogio, il nuovissimo Tà Bonu in zona Stazione Centrale per i culurgiones.

Ristorante Gallura Milano (2)
© Serena Milici

Friuli-Venezia Giulia e Basilicata: l’enoteca Un’Ottima Annata in zona Domodossola

Perché questo abbinamento di regioni, vi chiederete? Perché i gestori di questo locale offrono entrambe le cucine: in questa piccola enoteca si spazia da piatti con peperone crusco (tipico lucano) al frico (tipico friulano), tutto accompagnato da buon vino. L’atmosfera è rustica, l’ambiente è rilassato, non si spende molto: l’unica cosa è che è un po’ fuori mano. Per una serata diversa, però, lo consiglierei.

Enoteca Un’Ottima Annata
Viale Procaccini, 66 (Domodossola FN e metro M5)

enoteca ottima annata
© Enoteca Un’Ottima Annata

 

Se invece volete provare un ristorante tipico solo lucano, vi consiglio il Ristorante TAAC in Zona Affori, di cui vi avevo già parlato qui.

Ristoranti Milano Affori Taac trattoria lucana
© Margherita Castronuovo

Un ristorante friulano che vorrei provare è invece Sauris & Borc da Bria, in zona Cimiano.

Toscana, Marche, Abruzzo e Calabria: un elenco

Purtroppo non ho avuto modo di provare personalmente un ristorante “solo” toscano, per cui vi rimando al mio articolo sulla Rosticceria Giacomo, in cui ho mangiato una buonissima pappa al pomodoro e una ribollita, nonché all’articolo sui miei posticini preferiti a Milano, i cui vi parlo di Bubu, un’enoteca toscana in cui mi son trovata molto bene.

Vi indicherò qui di seguito i ristoranti toscani che io stessa vorrei provare! Trattoria Mibabbo in Porta Romana, Toscanino in Porta Venezia, Migarba Bistrot in Porta Garibaldi (Serena ci è stata e ne parla sempre bene!), Ovosodo in zona Villapizzone.

© Mi Babbo

Idem delle Marche e dell’Abruzzo, ahimè, non ho mai assaggiato nulla: mi ispira moltissimo Orma Bruna in zona Solari; famoso è anche De Pasajo del Marchigiano in Sant’Agostino.

Ristoranti abruzzesi famosi sono il Capestrano in Porta Romana, da Giannino in Porta Venezia e Osteria Ovino in Sant’Agostino.

Infine, della Calabria mi ispirano moltissimo Dongiò in Porta Romana (premiato anche Bib Gourmand dalla Guida Michelin) e i panini di Sbunda in Chinatown. Voi potete aiutarci? Conoscete altri posti, non citati qui? ditecelo sui nostri canali social!

Ristoranti tipici del Molise e della Valle d’Aosta a Milano: dove trovarli?

Eccoci giunti alla conclusione di questo articolo. Non voglio darvi informazioni sbagliate e ve lo dico sinceramente: non saprei dove trovare questo tipo di cucina nella nostra città cosmopolita. Molisani e valdostani, aspettiamo vostri consigli, o perché no, delle vere e proprie aperture di locali con piatti tipici delle vostre regioni!

Articolo scritto dalla contributor Margherita Castronuovo 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Margherita Castronuovo (@marghecastronuovo)

Allora, cosa ne dite di questi ristoranti regionali a Milano? Ne avete altri nel cuore? Fatecelo sapere su Facebook o su Instagram, ci trovate sempre come @milanfoodieinsider!

Voglia di leggere qualcos’altro? Ecco gli articoli sui ristoranti di pesce a Milano e quelli sui ristoranti etnici.

Per la foto di copertina: © SlowSud