Vivere a Milano: pro e contro del trasferirsi qui


Lifestyle / venerdì, marzo 5th, 2021

Avendo un blog che parla di Milano, spesso mi ritrovo a rispondere a domande di chi vorrebbe trasferirsi in città e cerca informazioni a riguardo. Dato l’interesse sull’argomento, ho deciso di scrivere un articolo schematico che sintetizzi quelli che sono i pro ed i contro di vivere a Milano secondo me.

Ovviamente i punti di seguito fanno riferimento alla mia opinione e al mio modo di vivere la città da donna di circa trent’anni con un lavoro a tempo indeterminato, senza figli, con una passione per la gastronomia, una donna nata e cresciuta in città (Varese per la precisione) e quindi lontana dal mare, ecc. L’articolo vuole dare un’idea di massima dei pro e dei contro basati sulla mia esperienza; ovviamente, ognuno potrà trarre liberamente le sue conclusioni.

Lati positivi di vivere a Milano, secondo me

  • ci sono molte opportunità in ogni ambito: ci sono ottime università, c’è più lavoro, c’è più teatro, ci sono più concerti, ci sono più presentazioni di libri, ci sono più eventi (dalle settimane della moda a eventi “nerd”), ci sono ristoranti stellati, ci sono negozi di quartiere così come grandi catene internazionali… c’è più vita insomma ed è impossibile non trovare qualcosa che ti piaccia
  • ci sono persone da tutta Italia (e dal mondo) quindi c’è più integrazione e più tolleranza verso altre culture, religioni, orientamenti sessuali
  • ci sono più persone, non sei limitato ai “compagni del liceo” del paesino o al tuo giro di colleghi perché hai la possibilità di incontrare tantissime persone e tra queste trovare persone che abbiano i tuoi stessi interessi 
  • tra metro, tram e bus ci sono un sacco di mezzi di trasporto che ti portano più o meno ovunque
  • ci sono car sharing, bike sharing, moto sharing… insomma, tra mezzi e sharing non serve la macchina
  • qui vengono testate tutte le nuove app quindi oltre al delivery di cibo (JustEat, Deliveroo ecc) hai anche chi ti viene a lavare e stirare le camice, chi ti trucca e fa i capelli a casa… di tutto. A proposito, ecco le app più utili a Milano
  • è una città che “cresce” perché rivaluta quartieri, ad esempio ora Isola e Porta Nuova sono una meraviglia, mentre dieci anni fa non erano un granchè… lo stesso sta succedendo a Lodi tibb e a Porta Vittoria che si stanno rivalutando e potrebbero diventare la “next big thing” 
  • è una città abbastanza sicura (io ho più paura a camminare da sola fuori dal centro di Varese alle 22 che a camminare a Milano da sola alle 3 del mattino…)
  • hai 3 aeroporti a disposizione, varie stazioni… spostarsi per lavoro o per piacere è facile
  • è facilissimo fare gite in giornata (es: Bergamo, Lecco, Varese, Como…) o weekend fuori porta (montagna, mare…)
  • ci sono bellissimi musei (Brera, Museo del Novecento…) e in generale un po’ d’arte in ogni quartiere (per esempio il Liberty a Porta Venezia e Monforte)… vi assicuro che già solo esplorare la città vi farà camminare per chilometri nella meraviglia

Lati negativi di vivere a Milano, secondo me

  • viverci è carissimo a cominciare dalla casa… una stanza ti costa minimo 500€, un monolocale minimo 800€, un bilocale minimo 1000€… qui parlo di Milano città e non dell’hinterland, ovviamente
  • risparmiare è difficile, dato il costo della vita
  • se devi attraversare la città (es: andare da Porta Venezia a San Siro) ci metti anche un’ora, sia coi mezzi che con l’auto 
  • c’è smog, inutile negarlo
  • d’estate il caldo è quasi insopportabile e ci sono un sacco di zanzare

Vivere a Milano: sì o no?

Insomma, per concludere… Milano ti offre tanto, ma devi avere i soldi per viverla o finirai per vivertela male e fuggirai. 

Milano ti darà tanto se sei giovane e alla ricerca di stimoli, ma potrebbe essere la scelta sbagliata se hai un budget molto limitato, se hai una famiglia numerosa da mantenere, se non puoi stare lontano dal mare o dai paesaggi di montagna, se hai bisogno di un ambiente dove conosci tutti, se trovi confortante l’idea di fare sempre le stesse cose con le stesse persone in una cittadina che non cambia mai. Milano cambia, sempre. E devi stare al passo, possibilmente col portafogli pieno.

Spero che questo articolo risulti utile. Se avete voglia di fare due chiacchiere mi trovate su Facebook o su Instagram, sempre come @milanfoodieinsider!

Voglia di leggere qualcos’altro? Ecco i migliori sushi all you can eat di Milano, i migliori ristoranti in Isola a Milano e la recensione della pasticceria Gelsomina a Milano.