Dove mangiare ai Navigli a Milano: 5 ristoranti


Cena, Pranzo / sabato, settembre 1st, 2018

You can read this article about restaurants in the Navigli area in English!

 

“Navigli” probabilmente è una zona che non richiede presentazione. Ma due parole diciamole prima di parlare di alcuni dei suoi tanti ristoranti. Questa zona della movida milanese sorge, appunto, sul Naviglio Grande ed il Naviglio Pavese, due corsi d’acqua un tempo usatissimi per trasportare merci e persone e ora percorsi solo da qualche barca per turisti.

La zona Navigli è famosa per la sua night life, per i mercati dell’antiquariato e del modernariato, per la tradizionale festa dei fiori e per i tanti artisti che la abitano (oltre che per le meravigliose foto che regala al tramonto!). La zona è servita da vari mezzi, tra cui: metro verde Porta Genova, tram 3, 9, 10.

Dove mangiare sui Navigli - paesaggi
© Serena Milici

La zona di Navigli a Milano è definita da Alzaia Naviglio Pavese, Via Ascanio Sforza, Alzaia Naviglio Grande, la Darsena, Ripa di Porta Ticinese e dalle vie vicine come via Vigevano e via Corsico. In Navigli si trovano pub, locali notturni, birrerie, enoteche e… ristoranti. Pronti a leggere quali sono i 5 ristoranti sui Navigli che vi consiglio?

Eccoli in mappa, da nord a sud: Bacaro Navigli, Posto di Conversazione, Temakinho, Antica Marmeria, Fabbrica Pizzeria.

Dove mangiare sui Navigli - Fabbrica Pizzeria collage

Osteria della Darsena (Bacaro Navigli): il buon ristorante italiano

Questo delizioso ristorante italiano ha due accessi: uno su via Vigevano ed uno su una corte che da sul Naviglio Grande (che però viene chiuso a tarda sera). L’atmosfera è molto carina, ma semplice. Adatto sia a piccoli gruppi di amici sia a coppie, il Bacaro offre un ottimo servizio e anche buoni vini. Il menu accontenterà tutti. Il piatto che mi ha rubato il cuore: ricotta ovina di Modica mantecata a miele e composta di frutta fresca di stagione, ho chiesto il tris (ooops). Consigliati anche i primi!

Dove mangiare sui Navigli - Bacaro collage
© Serena Milici e Bacaro Navigli

Bacaro Navigl (Osteria della Darsena)i
Via Vigevano, 1

Posto di Conversazione: pasta fresca a Navigli

Posto di Conversazione è stata una piacevolissima sorpresa una domenica pomeriggio. Temevo fosse una “trappola per turisti”, ma ero affamata e sono entrata. Mai mangiato delle tagliatelle più buone, nemmeno a Bologna! I primi sono di pasta fresca, la cucina è per lo più tradizionale milanese e gli arredi sono vagamente retrò con soffitti a cassettoni e mobili di legno. Il servizio è eccellente. Il conto onestissimo per la qualità di cibo, servizio e per la posizione di pregio sul Naviglio. Consigliato a chi cerca un buon ristorante italiano in Navigli.

Dove mangiare sui Navigli - Posto di Conversazione tagliatelle
© Serena Milici

Posto di Conversazione
Via Alzaia Naviglio Grande, 6

Temakinho: il giappo-brasiliano più famoso

Temakinho probabilmente non ha bisogno di presentazioni. La cucina fusion giappo-brasiliana è amatissima a Milano (come d’altronde i ristoranti etnici in genere). Di sapori “insoliti” se ne possono provare tanti (come gli uramaki Atum Cajù con funghi e mango), ma non manca il sushi più “tradizionale” come il Salmao Completo. Buonissimi i cocktail e soprattutto la Sakerinha al mango, una specie di caipirinha col sakè. Difficilissimo trovare posto sul momento, consiglio di prenotare con anticipo dal loro efficientissimo sito web. A Milano Temakinho è in Navigli, Brera, Cadorna Magenta (il più grande, ospita anche sessioni di musica dal vivo) e Duomo.

Dove mangiare sui Navigli - Temakinho Navigli collage
© Temakinho

Temakinho Navigli
Ripa di Porta Ticinese, 37

Antica Marmeria: carne, carne e ancora carne

Antica Marmeria è un ristorante di carne in Navigli ottimo per una serata a due. Ubicato in fondo alla ripa, ha un’atmosfera posata con candele, mattoni a vista e un servizio ottimo. La carne è deliziosa e vi consiglio il filetto di frisona marchigiana servito con cipolle rosse caramellate, che ho adorato. Per un drink dopo cena, vi propongo il Rita, che si trova proprio a fianco all’Antica Marmeria di Mirko.

Dove mangiare sui Navigli - Antica Marmeria tartare
© Antica Marmeria

Antica Marmeria di Mirko
Ripa di Porta Ticinese, 67

Fabbrica Pizzeria: buona la pizza in compagnia

Fabbrica Pizzeria è una buona idea quando cercate un posto per mangiare una buona pizza sui Navigli (approvata dal mio fidanzato campano, quindi vi potete fidare). Il posto è molto grande e un po’ rumoroso, più adatto ai gruppi che alle coppie. La pizza è buona, lo staff gentile, il conto più che onesto (qui trovate il menu di Fabbrica Pizzeria Navigli). Volendo, si può proseguire la serata in uno degli ottimi bar nelle vicinanze, come Rita e Pinch. Chicca: in primavera la parete di Fabbrica Pizzeria si tinge di bianco per i moltissimi boccioli in fiori, uno spettacolo meraviglioso.

Dove mangiare sui Navigli - Fabbrica Pizzeria collage
© Serena Milici e Fabbrica Pizzeria

Fabbrica Pizzeria
Alzaia Naviglio Grande, 70

 

Sempre in zona Navigli vi consiglio The Meatball Family (via Vigevano, 20), L’Osteria del Gnocco Fritto (Via Pasquali Paolo, 2) e il thailandese Bussarakham (via Valenza, 13). Se invece volete mangiare in un posto più easy ed economico vi segnalo il santissimo Spontini (via Vigevano, 1), che ci sfama da generazioni con pizza al trancio e lasagna, Raviolo e la sua pasta fresca (viale Col di Lana, 1) e lo Spritz (Ripa di Porta Ticinese, 9), un localino all’inizio del Naviglio Grande che offre un aperitivo ricchissimo dove anche i vostri amici vegetariani o con intolleranze alimentari potranno mangiare in tranquillità.

Allora, sono riuscita a convincervi a cenare in Navigli stasera? A breve anche un articolo dedicato ai migliori cocktail bar in Navigli (scommetto che due riuscite a indovinarli)!

 

Cosa ne pensate dei ristoranti selezionati? Ci siete mai stati? Fatemelo sapere su Facebook o su Instagram, mi trovate sempre come @milanfoodieinsider!

Voglia di leggere qualcos’altro? Ecco i miei ristoranti preferiti in zona Navigli, in zona Bocconi/Porta Romana, in zona Porta Venezia e in zona Isola.

 

Per la foto di copertina: © Serena Milici