Varese: cose da vedere e ville da visitare


Viaggi / lunedì, giugno 15th, 2020

Come sapete, a volte sul blog parlo di idee di gite in giornata da Milano ed idee di viaggio. Oggi vorrei “giocare in casa” e parlarvi della mia città natale, Varese. Varese si trova una cinquantina di chilometri e nord di Milano, a due passi dalla Svizzera, ed è facilmente raggiungibile da Milano sia in auto che in treno. 

La provincia di Varese è nota agli amanti di laghi e natura per i bei paesaggi, le passeggiate, le piste ciclabili (ha anche ospitato i mondiali di ciclismo e di canottaggio!), ma anche il centro città ben si adatta ad una gita in giornata da Milano. Ecco allora cosa vedere e cosa fare a Varese città, dalle ville nobiliari ora museo ai migliori caffè dove assaggiare i Brutti e Buoni o il Dolce Varese.

Varese cosa vedere dove mangiare (2)
© Serena Milici e VareseTurismo

Cosa vedere a Varese centro città

Varese Centro si sviluppa in un’area abbastanza piccola ed è facile visitare Varese città in poco tempo. Il fulcro è corso Matteotti, via pedonale del centro storico ricca di negozi e bar che culmina in Piazza Carducci per poi snodarsi nelle vie dei bar via Carlo Cattaneo e via Felice Cavallotti. Importante per la movida cittadina anche Piazza Monte Grappa.

Varese cose da vedere (6)
© Serena Milici e VareseTurismo

Da vedere a Varese centro:

  • Antico Monastero di Sant’Antonino nel complesso di Casa Veratti: cortiletto affrescato, ideale per una pausa romantica o per sedersi a mangiare un gelato
  • Cortile Broletto e Palazzo Biumi: altro cortiletto (ma meno appartato)
  • Casa Perabò con la sua finestra medievale: testimonianza dello stile Gotico Lombardo del secolo XV, la finestra passa inosservata ai più (nonostante la sua bellezza)
  • Basilica di San Vittore Martire con campanile barocco, e Battistero di san Giovanni di stile gotico
  • Giardini Estensi con Villa Mirabello: vero fiore all’occhiello (e sede del comune e della biblioteca comunale) del centro città è Palazzo Estense col suo ampio giardino; i Giardini Estensi (meta preferita per un appuntamento in città) si sviluppano su più livelli, sono ricchi di panchine e tavoli in pietra, hanno giochi per bambini, qualche chiosco e bar, un piccolo laghetto coi cigni, meravigliose aiuole all’italiana… I Giardini Estensi sono una tappa obbligata di qualsiasi gita in giornata a Varese
varesesmartcity
© Varese Smart City

Ville a Varese da visitare 

Varese e la sua provincia sono ricche di ville da visitare (e giardini annessi), citiamo qui le più belle a Varese città:

  • Villa Toeplitz: villa costruita nel 1901 come residenza di campagna, Villa Toeplitz ha un bellissimo giardino all’italiana ed un giardino all’inglese, meravigliose la scalinata e la fontana (in foto) – la villa comprende il Museo Castiglioni ed è raggiunta dall’autobus cittadino linea C
Varese cose da vedere (4)
© Serena Milici
  • Villa Recalcati: villa del ‘700 sede di alcuni uffici comunali, ha un giardino e un’area giochi – raggiungibile con le linee autobus N e B
  • Villa Mylius: donato al Comune a giugno del 2008, anche il parco cittadino Torelli-Mylius è ideale per una passeggiata ed ospita anche un campo da tennis ad accesso gratuito – raggiungibile con linea bus C, Z ed H
  • Ville Ponti: centro congressi e location per matrimoni, Ville Ponti comprende Villa Andrea, la Villa Napoleonica ed un ampio giardino (non sempre visitabile) – raggiungibile con linea autobus A
  • Villa Panza col suo museo – raggiungibile con linea autobus A

Nota bene: Ville Ponti e Villa Panza si trovano una affianco all’altra nei pressi del quartiere Biumo Superiore, di pregio la Chiesa di San Giorgio.

Villa Panza a Varese: un must!

Villa Panza, il suo museo ed il suo giardino meritano un paragrafo ad hoc. Perché? Perché grazie all’impegno del museo la città è sempre più conosciuta dai milanesi, che spesso visitano Varese proprio per visitare villa Panza (ho smesso di contare le volte in cui all’affermazione “sono di Varese” è seguita la frase “aah, Villa Panza!”).

Il motto del museo ben rispecchia il suo spirito: “sul colle di Biumo a Varese, una villa del ‘700 ospita l’arte americana del ‘900” e infatti la bellissima villa contiene, oltre ai mobili d’epoca delle famiglie che l’hanno abitata, anche esempi di arte africana e di arte contemporanea americana. Tra le opere americane spiccano i lavori di Dan Flavin, di cui la collezione vanta la più grande concentrazione di opere perennemente esposte,  James Turrell e Robert Irwin. Il museo ospita spesso mostre temporanee di stampo contemporaneo, anche fotografico.

Varese cose da vedere (3)
© FAI – Villa Panza

Bellissimo il giardino in parte all’italiana ed in parte all’inglese che ospita opere di land art. Non si può poi non citare il ristorante Luce dello chef Matteo Pisciotta.

Villa Panza è una vera e propria chicca da visitare a Varese. Per me, è una tappa obbligata per chiunque decida di fare una gita in città.

Varese da vedere: il Sacro Monte

Chi vuole visitare Varese in giornata non può non “salire” al Sacro Monte, che appartiene al gruppo dei nove Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia inseriti nel 2003 dall’UNESCO nei patrimoni mondiali dell’umanità.

Raggiungere il villaggio del Sacro Monte è semplice grazie al bus cittadino C e alla Funicolare (inoltre: segnalo ampio il parcheggio per auto e moto in cima). Se però siete appassionati di passeggiate vi consiglio di raggiungere il villaggio a piedi percorrendo il percorso delle Cappelle del Sacro Monte, costruite nel corso del Seicento.

Il paesino di Santa Maria del Monte è caratterizzato da piccole viuzze e panorami mozzafiato sulla cittadina ed i laghi cittadini – nei giorni sereni si vede bene anche Milano. Sacro Monte ospita anche alcuni musei (come la Casa Museo Lodovico Pogliaghi), un presepe caratteristico da ammirare tutto l’anno e una bella chiesa (spesso usata per matrimoni). Qui sul sito ufficiale tutti i dettagli per la visita dei musei.

Varese cose da vedere (2)
© Serena Milici

Da menzionare il ristorante (e albergo) Borducan: architettura Liberty anni ‘20, cucina rinomata, un liquore tipico (il Borducan, appunto!), servizio squisito e panorama mozzafiato. Ideale per una cena romantica a Varese.

Se vi trovate al Sacro Monte di Varese in auto, considerate l’idea di aggiungere una visita al Belvedere del Parco dei Fiori, che ospita anche l’Osservatorio Astronomico (sito ufficiale).

Schiranna di Varese: parco e lungolago

Varese è la città dei Sette Laghi, giusto? Uno di questi, il Lago di Varese, può essere raggiunto facilmente con la linea cittadina bus N. La Schiranna di Varese si affaccia sul lago (molto romantico il tramonto qui), presenta un ampio parco attrezzato con tavoli e panchine, comprende un bar con piscina e la scuola di canottaggio cittadina. La Schiranna è ideale per fare un picnic e prendere il sole, ma se preferite mangiare al ristorante, date un’occhiata al Ristorante Albergo Mariuccia.

Varese cose da vedere (7)
© Serena Milici

Gita in giornata a Varese: programma tipo

Ipotizziamo una gita in giornata a Varese da Milano, dalla mattina alla sera. Ipotizzando di muoversi coi mezzi pubblici considerate di prendere il treno o da Cadorna (vi muoverete quindi via Saronno) o da Milano Porta Garibaldi o da una delle fermate del Passante (Porta Vittoria, Dateo, Porta Venezia, Repubblica, Affori, Bovisa…). In ogni caso ci metterete più o meno 60-70 minuti; nel primo caso arriverete a Varese Nord, nel secondo caso a Varese FS. Le due stazioni a Varese sono a pochi metri l’una dall’altra (fa ridere, lo so) e sono proprio in centro città. Qui potrete muovervi a piedi e visitare tutti i punti del primo paragrafo e fermarvi a fare una pausa 

Dove fare merenda a Varese centro? Io suggerisco una pausa caffè e pasticcini da Zamberletti, un tortino da Cioccolatitaliani o un gelato da Buosi.

Dove pranzare a Varese centro? Qui dipende ovviamente dal vostro gusto e budget, vi cito per esempio: McDonald’s, pizza da Pizzium, pizza da La Piedigrotta, piatti partenopei alla Trattoria Caprese, risotti e grocchi alla Premiata Gnoccheria Risotteria, cucina italiana a La Posteria o da Polpofritto, cibo autentico giapponese da Taeko Ramen.

Varese cosa vedere dove mangiare (1)
© Serena Milici

Esaurito il centro città, dovete decidere dove passare il pomeriggio. Siete tipi da museo? Villa Panza tappa obbligatoria! Preferite il lago? Prendete la N e andate alla Schiranna. Volete fare una bella camminata e poi godervi un bel panorama respirando a pieni polmoni? Prendete la C e andate al Sacro Monte.

Dove fare aperitivo o cenare a Varese centro? Per i posti dove mangiare, considerate il paragrafo sul pranzo. Per quanto riguarda l’aperitivo, vi consiglio: Maison Joujou, Te Capì, Epicuro, Ultimo, Scuderie Cavallotti (questi 5 bar sono tutti attaccati ed è normale bere in piedi fuori in mezzo a una folla di giovani – una situazione simile a Milano l’ho trovata solo tra Radetzky e Chinese Box), Caffè Biffi, Socrate, Twiggy – se avete voglia di camminare un po’ di più e siete fan del genere, consiglio il pub Scotsman. 

Nota bene: Se vi muovete coi mezzi pubblici controllate gli orari dei treni perché spesso l’ultimo treno per Milano è verso le 20-21. 

Varese: cose da vedere (lista)

Riassumendo, ecco cosa vedere a Varese città (seguirà articolo con provincia e laghi):

  • Cortile Broletto e Palazzo Biumi
  • Casa Perabò con la sua finestra medievale
  • Antico Monastero di Sant’Antonino
  • Chiesa di San Vittore Martire
  • Giardini Estensi con Villa Mirabello
  • Ville Ponti
  • Villa Toeplitz (con Museo Castiglioni)
  • Villa Recalcati
  • Villa Mylius
  • Villa Panza (col suo museo)
  • Sacro Monte (e funivia)
  • Campo dei Fiori (e suo belvedere)
  • Castello di Masnago
  • Torre di Velate
  • Sacro Monte di Varese (con Cappelle)
  • Belvedere del Campo dei Fiori
  • Osservatorio Astronomico
  • Lungolago della Schiranna

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da FAI Varese (@faivarese) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Serena Milici (@milanfoodieinsider) in data:


Cosa ne pensate di questo articolo sulle cose da vedere e da fare a Varese? Avete altro da aggiungere? Fatemelo sapere su Facebook o su Instagram, mi trovate sempre come @milanfoodieinsider!

Voglia di leggere qualcos’altro? Ecco dove andare per un cena a lume di candela sul Lago Maggiore, dove trovare i ristoranti più romantici di Milano e cosa vedere a Verbania.

Per la foto di copertina: © Serena Milici