Libri ambientati a Milano da leggere prima dei 35 anni


Lifestyle / mercoledì, luglio 15th, 2020

Articolo scritto dalla contributor Katherine Melendrez

Se digitate su Google le parole “libri ambientati a Milano”, vi imbatterete in una lista di romanzi che sono sì ambientati a Milano, ma che a mio avviso non brillano per essere letture leggere.

Pertanto, vi elenco qui di seguito una serie di romanzi che non solo sono ambientati a Milano, ma che hanno come protagonisti personaggi che effettivamente potreste incontrare tutti i giorni in città… e che spero vi strappino qualche sorriso!

Dove mangiare in Duomo a Milano - dom
© Serena Milici

“Studio illegale” di Federico Baccomo

Questo romanzo svela i retroscena delle vite sfavillanti raccontate su Instagram dai giovani trentenni a Milano. Infatti, dietro alle serate fatte di cene stellate e rooftop esclusivi,  si celano giornate lavorative 09.00-23.00, pranzi alla scrivania, capi deliranti e reperibilità 24/7; il tutto corredato da inglesismi ad-minchiam, of course! 

Il libro (autobiografico?) parla di un giovane avvocato, che lavora fino a notte fonda in un prestigioso studio legale a Milano, mangia pizza e sushi al desk e passa da una call internazionale all’altra.“Una conference call, a dispetto del nome che suggerisce scenari professionali di grandi affari, valigette ventiquattrore, Financial Times, non è altro che una telefonata” (cit.)

Fun fact: l’autore di questo libro ambientato a Milano Federico Baccomo, in arte Duchesne, in una vita passata ha lavorato davvero in un prestigioso studio legale internazionale in centro a Milano, ed ha esordito come scrittore raccontando sul blog Studio Illegale il day-by-day degli avvocati d’affari, fatto di capi deliranti, richieste irragionevoli, e corse in taxi alle due di notte . Vi suona familiare?

Dello stesso autore consiglio il sequel “La gente che sta bene” .

Se vuoi acquistare “Studio illegale” di Federico Baccomo clicca qui.
Se vuoi acquistare “La gente che sta bene” di Federico Baccomo clicca qui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Booktherapy (@booktherapyblog_) in data:

“Venere in Metrò” di Federico Culicchia

E’ una verità universalmente riconosciuta che a Milano esiste la figura della marricca: moglie di marito ricco, che passa le giornate fra arredare casa, presenziare ai vernissage e “lavorare”, dove per lavoro si intende il fare pubbliche relazioni o scrivere articoli di dubbio interesse per qualche pagina di giornale, grazie ai contatti del suddetto marito.

Ebbene, tutto questo viene raccontato in maniera satirica nel libro “Venere in metrò”, in cui l’autore dà vita al personaggio di Gaia, 38 anni, taglia 38, che vive nel centro di Milano e di professione fa la socialite.

Gaia, nota in città per aver inventato il concept dell’”apericena”, all’improvviso si ritrova separata dal marito, in crisi con l’amante e disoccupata e, come i comuni mortali, nella scomoda situazione del tirare la cinghia e ridursi e far la spesa all’ultimo piano della Rinascente anziché dal Salumaio in Montenapoleone.

Il libro è di fatto una satira spassosissima, a tratti grottesca, di una categoria che purtroppo esiste: quella di una Milano borghese che vive fuori dal mondo, edonista, spendacciona e fondata sull’apparire. Libro ambientato a Milano da leggere assolutamente.

Se vuoi acquistare “Venere in Metrò” di Federico Culicchia clicca qui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Francesca Ricci (@chicca_ri) in data:

“Che ci importa del mondo?” di Selvaggia Lucarelli

Altro romanzo ambientato a Milano ed esilarante che consiglio assolutamente è “Che ci importa del mondo” di Selvaggia Lucarelli che, nello stile Sex and the City, racconta la vita di Viola, trentottenne divorziata, che vive con il figlio e fa l’opinionista nei salotti tv. Viola si è costruita il personaggio di una feroce femminista fustigatrice di uomini, ma nasconde una vita sentimentale fatta di fallimenti, cene con uomini improbabili e chiacchiere disincantate con le amiche. 

Se vuoi acquistare “Che ci importa del mondo?” di Selvaggia Lucarelli clicca qui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da LA ZIA ALE (@outfitspertutte) in data:

“Instant Moda” di Andrea Batilla

Questo libro non è ambientato a Milano nel senso letterario del termine, ma se c’è una cosa che viene in mente quando si parla di questa città non può che essere la Moda. Se  vi stuzzica l’idea di saperne di più su questo mondo, ma non sapete da dove cominciare, “Instant moda” è il libro che fa al caso vostro.

Scritto da Andrea Batilla, ex Direttore dello IED Moda e professore presso il Marangoni Fashion School, il libro analizza il mondo della moda in modo strutturato raccontandone la storia, e andando attraverso le vite di Chanel, Dior, Balenciaga, Walter Albini, Giorgio Armani e molti altri. Insomma, se vi siete mai chiesti chi sono e per quale motivo sono diventati famosi i nomi che trovate passeggiando per Montenapoleone, questo è il libro che fa per voi!

Se vuoi acquistare “Instant Moda” di Andrea Batilla clicca qui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Andrea Batilla (@andreabatilla) in data:

I romanzi di Anna Premoli ambientati a Milano

Vi è l’idea distorta che i romanzi rosa siano fatti di trame piatte con manette, bende e frustini per dare pepe a stucchevoli storie d’amore.

Fortunatamente non è così e i romanzi di Anna Premoli ne sono un esempio: le sue protagoniste sono tutte donne in carriera con le contro-palle (ma del resto, l’autrice lavora in finanza e ha scritto il suo romanzo d’esordio mentre aspettava il primo figlio, what else?)  che molto semplicemente faticano a trovare l’amore. Gli ultimi due che ha pubblicato sono molto carini e ambientati a Milano.

  • “Questo amore sarà un disastro”

“Edoardo Gustani è un rampante golden boy della finanza milanese, esperto di M&A. E’ interessato a rilevare la maggioranza di una società in difficoltà in seguito a qualche colpo di testa dell’ultimo amministratore delegato. Per portare a casa l’accordo, Gustani deve convincere i membri della famiglia che la possiede da generazioni. C’è solo uno scoglio da superare: avere il parere favorevole di Elena, nipote delle quattro anziane azioniste…”

Se vuoi acquistare “Questo amore sarà un disastro” di Anna Premoli clicca qui.

  • “Molto Amore per nulla”

“Viola Brunello è un avvocato d’affari che ha compilato in una serata dall’elevato tasso alcolico una lista di cose da fare prima di morirei… Una cosa è certa: le sfide filerebbero più lisce se Lorenzo Vailati, uno dei partner di una società che le ha da poco affidato un incarico, non avesse scoperto a sua volta il contenuto della lista e non ne fosse rimasto intrigato”

Se vuoi acquistare “Molto amore per nulla” di Anna Premoli clicca qui.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anna Premoli (@anna.premoli) in data:

Libri ambientati a Milano da leggere assolutamente: l’elenco finale

  • “Studio illegale” di Federico Baccomo (circa 9€)
  • “La gente che sta bene” di Federico Baccomo (circa 9€)
  • “Venere in metrò” di Federico Culicchia (circa 9€)
  • “Che ci importa del Mondo” di Selvaggia Lucarelli (circa 7€)
  • “Instant moda” di Andrea Batilla (circa 18€)
  • “Questo amore sarà un disastro” Anna Premoli (circa 13€)
  • “Molto amore per nulla” di Anna Premoli (circa 13€)

Articolo scritto dalla contributor Katherine Melendrez

Voglia di leggere qualcos’altro? Ecco alcune idee regalo per chi ama cucinare, una lista di libri sul cibo e l’elenco dei migliori libri di viaggio per viaggiatori.

Per la foto di copertina: © Serena Milici