Cenare nel dehors segreto di Osterialnove in Isola


Cena, Pranzo / venerdì, maggio 14th, 2021

Quando c’è una cena da organizzare, i miei amici si rivolgono (giustamente) a me. Quando mi hanno chiesto di pensare a un posto per cenare insieme all’aperto anche in caso di pioggia, è saltato fuori il nome di Osterialnove in Isola. Che dire, una scelta azzeccatissima!

Qui vi racconto come sono esterni ed interni di Osterialnove e come si mangia qui.

Osterialnove Milano Isola
© Osterialnove

Location e giardino segreto di Osterialnove in Isola

Osterialnove nasce nel 2006 da una bocciofila storica ed è ora un’osteria italiana in Isola a Milano coi tipici interni con tavoli in legno dal gusto retrò e sedie di legno perfetti per una cena informale. 

La vera chicca però è l’ampio dehors con uno spazio coperto da tettoia ideale per le serate dal meteo incerto ed uno spazio all’aperto tra piante tropicali ed un laghetto con pesci e tartarughe. Fidatevi, un angolino di pace in piena Isola a Milano.

Osterialnove Milano Isola dehors segreto giardino
© Osterialnove

Osterialnove in Isola: menù e prezzi

lo chef Claudio De Mango propone una cucina mediterranea rivisitata e modulata sulla stagionalità. Tra gli antipasti troviamo: baccalà mantecato con peperone arrosto e la sua crema (15€), insalata di polpo con feta, cipollotto rosso di Tropea e menta (14€), tagliere di salumi artigianali (20€), tagliere di formaggi italiani con confettura e miele (15€), tagliere misto di affettati e formaggi (22€). Tra i primi: rigatoni di Gragnano con ragù di pesce spada e melanzane (15€), riso Carnaroli alle ortiche con robiola di Roccaverano (14€), tagliatelle con asparagi e salsiccia di Norcia (12€). Tra i secondi: fiorentina (6€ all’etto – disponibili porzioni dai 500g in sù cioè spesa minima 30€), battuta di Fassona alla provenzale (20€), costoletta di vitello alla milanese con rucola e pomodorini (25€), polpo caramellato con burrata di Andria, gazpacho e pane carasau (22€), tomino con spadellate di verdure (12€). Tra i dolci: tiramisù (6€), mousse ai due cioccolati (6€), tortino al pistacchio con cuore morbido alla vaniglia (7€). In cantina sono disponibili oltre 200 etichette di vino.

Osterialnove Milano Isola primi
© Serena Milici

I prezzi sono sicuramente in linea con quelli della zona e con la qualità delle materie prime – per una serata “a basso costo” suggerisco di dividere un tagliere (sono belli abbondanti) e di prendere un primo.

Cosa abbiamo mangiato da Osterialnove

Io e i miei amici abbiamo deciso di provare il tagliere misto di salumi e formaggi (favoloso, mi sono innamorata di tutti i salumi e di tutti i formaggi e della marmellata di accompagnamento spaziale), lo sformatino in crosta di parmigiano con scarola e caciocavallo, gli spaghetti alla chitarra con guanciale e pecorino, il risotto alle ortiche con robiola (davvero davvero buono), la fiorentina servita con piastra calda e sale grosso per chi vuole ultimare la cottura (indescrivibile, come sapete sono un’amante della carne e questa mi è davvero piaciuta), il polpo caramellato con burrata e gazpacho, il tiramisù e un paio di bottiglie di vino Friulano (ex Tocai), un vino bianco aromatico che ci è piaciuto da matti.

Osterialnove Milano Isola fiorentina e tagliere misto
© Serena Milici

Recensione finale di Osterialnove

Avevo già mangiato qui e conoscevo bene la qualità dei piatti, ma non mi era mai capitato di mangiare nel dehors: che dire, è stata una scoperta piacevolissima. Location bellissima, cibo e vino ottimi, staff gentilissimo. Tornerò sicuramente.

Osterialnove
Via Genova Thaon di Revel, 9 (metro M5 ed M3 Zara)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Restaurants & More (@myrestaurants)

Cosa ne pensate di Osterialnove a Milano Isola? Ci siete mai stati? Fatemelo sapere su Facebook o su Instagram, mi trovate sempre come @milanfoodieinsider!

Voglia di leggere qualcos’altro? Ecco tutti i migliori ristoranti in zona Isola, i ristoranti dove mangiare all’aperto a Milano e la recensione di Gallura, ristorante sardo a Milano.

Per la foto di copertina: © Osterialnove